Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. 

Slow Festival si presenta all'UNICAL

L’OFFICINA DELLE IDEE - CENTRO STUDI GENTES  - SLOW FOOD COSENZA E SILA - SLOW FOOD CALABRIA
Conferenza stampa di presentazione e primo incontro

SLOW FESTIVAL E UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA: FOTOSINTESI CULTURALE

Il 16 luglio alle ore 10,30  presso l’University Club dell’UNICAL Arcavacata di Rende (CS) si terrà la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione dello SLOW FESTIVAL. Un incontro di esperienze, parole, pensieri, cultura, solidarietà e vino buono, pulito e giusto. L’occasione sarà propizia per presentare il programma dello SLOW FESTIVAL 2014, manifestazione giunta alla quarta edizione, che sviluppandosi di anno in anno, oggi presenta un programma “on the road” con tappe che toccano tutta la Calabria, da nord a sud, dal Tirreno allo Jonio.

I temi portanti di tutta la manifestazione che si protrarrà con vari eventi fino all’11 novembre, saranno: l’armonia, lo sviluppo sostenibile, la slow economy che come dice Federico Rampini “è un nuovo modello di sviluppo dove la crescita a ogni costo non sarà più la prima preoccupazione delle nostre società. Un modello di sviluppo in cui, come in una sorta di "Slow Food" esteso a ogni aspetto della vita, ritroveremo tutti insieme un nuovo (e antico nello stesso tempo) equilibrio con il nostro ambiente lavorativo, naturale e sociale”. L’obiettivo di questa edizione dello SLOW FESTIVAL è quello di concorrere nel promuovere comportamenti e azioni che possano contribuire a dare vita ad una nuova Calabria: più buona, più pulita, più giusta. Per la realizzazione di questo primo evento è sicuramente da sottolineare la sensibilità dell’UNICAL nel concedere il patrocinio gratuito alla manifestazione, il che consentirà inoltre a studenti e docenti, di conoscere direttamente i contenuti valoriali di un’associazione come Slow Food.      

Il programma dell’evento sarà arricchito dalla presentazione di tre esperienze calabresi virtuose di “Vino e Solidarietà” che saranno raccontate in prima persona dai protagonisti:

  • LA CASA DI NILLA - il vino che fa bene ai bambini 
  • SPIRITI EBBRI - vini che sono la più naturale esperienza di un terroir 
  • TERRE GRECANICHE - ri-costruire comunità territoriali capaci di futuro